Clicca l'immagine per ingrandire
TC.451901

17.69 €

Francesco Spinacino (1450ca.-p.1507)
Intabulature de Lauto
[Libro I e II, Venezia, Ottaviano Petrucci, 1507]

Forse non fu Ottaviano Petrucci ad inventar la stampa musicale, certo fu tra i primi a stamparne volumi, probabilmente ideò quella a carattere mobili, e fu il primo a pubblicare musica strumentale. Per inciso, la raccolta edita nel 1507 di musiche liutistiche di Francesco Spinacino, nativo di Fossombrone, come Petrucci, par bene esser stata, nella storia, la prima di brani strumentali. Dunque la prima per nuovi strumenti (intendo tools): stampa, musica non vocale, liuto; un concentrato di novità che sicuramente non mancò di colpire nel segno. Peraltro, all’interno della raccolta, accanto a brani che in qualche modo si riallacciano alla tradizione (e giocano la loro nascita nell’ambito di ciò che oggi chiameremo cover o arrangiamento di successo), le elaborazioni di famosi pezzi vocali di famosissimi (Josquin Des Prez con le sue hits) autori che si apprestavano, tra i primi, a esser “storicizzati”, si trovavano composizioni tipicamente, necessariamente strumentali (anzi: liutistiche), “facili e amichevoli”, toccatistiche, estemporanee, con quel po’ di accenno imitativo da sembrare musica colta e quegli agglomerati sonori i quali fan già pensare al nuovo mondo accordale che si sta schiudendo; con quel tocco di passeggiate che abbaglia in senso professionistico quasi-virtuoso il dilettante di musica, magari borghese, il quale prende in mano il liuto, così leggero, pur avvertendone la “sostenibile pesantezza” dei portati culturali, sociologici e tecnologici. Uno strumento, “per tutte le occasioni” e per far musica che è pensata “per tutte le stagioni”: il Recercare.

richiedi maggiori informazioni


Cod.: TC.451901
Compositore: Francesco Spinacino (1450ca.-p.1507)
Esecutori: Massimo Marchese, liuto
Edizione: Gennaio 2006
Nota: Liuto rinascimentale a 6 cori di Ivo Magherini – Bremen, 2003 - ...