Clicca l'immagine per ingrandire
TC.704401

17.69 €

Giovanni Battista Sammartini (1700-1775)
Notturni a 4, flutta traversiere, due violini e basso, MS, Zurich

La produzione musicale sammartiniana, in gran parte costituita da lavori a carattere strumentale e sinfonico, è da ritenersi la naturale conseguenza del pieno inserimento del compositore all'interno della sua città. Milano che non aveva al pari di Venezia o di Bologna una scuola di operisti, era d'altra parte il centro di una brillante e ricca vita musicale. Una tradizione strumentistica sostenuta anche dalle ottime scuole di liuteria, attività musicali cittadine e private, formazioni orchestrali che ormai da tempo agivano in città e una nutrita schiera di "dilettanti" di discreto livello furono l'humus che nutrì alla base l'operato di Sammartini. Il "notturno" fu dunque una delle forme ideali a rappresentare le caratteristiche di questa cultura; forma strumentale affine alla serenata e al divertimento, dal carattere leggero e brillante, destinata a feste e intrattenimenti appunto "notturni", questa composizione si sposò perfettamente con l'usanza delle accademie che il Granduca Pallavicini e altri dopo di lui iniziarono a tenere "verso sera per godere dell'aria fresca" sullo spianato del castello sforzesco.

richiedi maggiori informazioni


Cod.: TC.704401
Compositore: Giovanni Battista Sammartini (1700-1775)
Esecutori: Ensemble “Il Rossignolo”, su strumenti d’epoca - Traversiere: Marica Testi; Violini: Maria Paola Cavallini e Raffaele Tiseo; Violoncello: Raffaele Sorrentino; Clavicembalo: Ottaviano Tenerani; Direttore: Ottaviano Tenerani
Edizione: 2002