Clicca l'immagine per ingrandire
TC.730201

17.69 €

CARLO BESOZZI (1738-1791)
Sonate per due oboi, due corni e fagotto

Di tutti i Besozzi, fu Carlo, figlio di Antonio, ad aver conquistato la maggior reputazione. La misura del suo successo è attestata da numerosi scritti suoi contemporanei, nonché dai registri di pagamenti ai componenti l’orchestra di Dresda, che evidenziano gli aumenti di salario nonché l’alto rango conquistato in relazione agli altri elementi dell’orchestra. A supporto del prestigio di Carlo, ci sono documenti che attestano la possibilità di ottenere frequenti permessi per svolgere la sua attività concertistica in altre città, trattamento esclusivo in relazione agli altri membri della cappella. La reputazione di Carlo Besozzi fu così grande che il Musikalischer Almanach fur Deutschland auf das jahr 1782 poteva dire che: “ questo nome è troppo familiare per aggiungere qualcosa alla lode per lo stesso”. L’almanacco sembra poi sostenere Carlo e giudicarlo superiore in comparazione al padre. I commenti contemporanei sono molto dettagliati e tecnici che ci inducono a farci un idea molto precisa del suo modo di suonare quale un timbro puro, grande intensità del suono e messa di voce.

richiedi maggiori informazioni


Cod.: TC.730201
Compositore: CARLO BESOZZI (1738-1791)
Esecutori: Ensemble Barocco Sans Souci: Giuseppe Nalin: oboe, Ruggero Vartolo: oboe, Paolo Tognon: fagotto, Dileno Baldin: corno classico, Francesco Meucci: corno; Giuseppe Nalin, direttore
Edizione: Giugno 2006
Nota: PRIMA REGISTRAZIONE MONDIALE