Clicca l'immagine per ingrandire
TC.742701

17.69 €

Gaetano Brunetti (1744-1798)
Sei Quintetti per due violini, viola, fagotto e violoncello Op.II

La produzione di Brunetti, se si escludono i lavori giovanili (una Messa, due pezzi sacri e due opere: El Faetòn ed El Jason) e alcune arie scritte per Manuel Godoy, duca di Alcudia, del seguito della regina Maria Luisa, consta esclusivamente di opere strumentali. Alcune di esse sono legate ad occasioni minori o hanno intenti didattici ma la maggior parte denota una committenza culturalmente aggiornata. Se i Trii richiamano il sonatismo di stile antico, altrettanto non si può dire per i Quartetti, i Quintetti e i Sestetti che si mostrano estremamente moderni, anticipando la sintesi operata da Boccherini nell'equilibrio delle parti e nei modelli formali. Brunetti segue la moda concertante di quegli anni che prevede passaggi solistici e virtuosistici alternati tra i vari strumenti; ad essa aggiunge un originale gusto per le combinazioni strumentali tra cui spiccano i Quintetti con due viole e, soprattutto, i Quintetti per due violini, viola, violoncello e fagotto op. 2. L'organico di archi e fagotto, sicuramente inconsueto, non è tuttavia una rarità assoluta se si pensa che in quegli stessi anni, o poco dopo, Franz Ignaz Danzi e François Devienne componevano raccolte di Quartetti con fagotto (violino, viola, violoncello e fagotto). Senza dubbio, il fatto che Brunetti abbia dedicato a questo organico una intera raccolta denota la presenza, ad una delle corti frequantate dal compositore, di un valente fagottista.

richiedi maggiori informazioni


Cod.: TC.742701
Compositore: Gaetano Brunetti (1744-1798)
Esecutori: Quartetto Sandro Materassi - Paolo Carlini: fagotto; Alberto Bologni, Grazia Serradimigni: violini; Antonello Farulli: viola, Mauro Valli: violoncello
Edizione: 2002
Nota: PRIMA REGISTRAZIONE MONDIALE