Clicca l'immagine per ingrandire
TC.750601

17.69 €

Federigo Fiorillo (1755-1823c.)
Six quatuors pour Flute, Violon, Viola & Violoncelle

Nato in Germania, nei pressi di Hannover, Federigo discendeva da una famiglia di musicisti napoletani: un suo avo, Carlo nel ‘500 aveva pubblicato un libro di madrigali, il padre, Ignazio aveva girato mezza Europa rendendosi famoso come compositore di opere teatrali e ricoprendo importanti cariche quale direttore di cappella. Quando Federigo venne al mondo, non si aveva l’impressione che i vertici della cultura musicale europea si stessero spostando dall’Italia ai paesi del nord, quelli tedeschi soprattutto; Haydn aveva 25 anni allora, Scarlatti e Händel erano settantenni, Bach, presto dimenticato, era già morto da 5 anni; Mozart sarebbe nato 9 mesi dopo e Beethoven fra qualche lustro. Eccellente violinista e violista, Fiorillo fu anche solista di mandolino e didatta: famosi fra gli studenti di violino sono ancora oggi gli Studi formant 36 caprices, mentre gli arpisti potrebbero esercitarsi sui 72 exercises for the Harp. Fra le sue composizioni anche alcune dedicate al clavicembalo e altre al pianoforte, segno che i tempi stavano cambiando. A trent’anni Federigo si recò a Parigi e partecipò al Concert Spirituel curato dai Philidor, grande famiglia di compositori, esecutori e costruttori di strumenti; senz’altro conobbe Françoise-André, il più celebre: compositore, transfugo fuori dalla Francia (inseguito dai debitori) ed eccellente giocatore di scacchi; fra le sue composizioni anche 6 quartetti per flauto e tre archi. Qualche anno dopo Federigo Fiorillo diede alle stampe i suoi 6 quartetti per flauto, violino, viola e violoncello. Ne esistono due edizioni praticamente identiche: la prima risale agli inizi degli anni novanta ma la datazione non è precisa, venne stampata a Parigi da Sieber come op. IV; la seconda venne pubblicata a Berlino nel 1798 come op. VII da Hummel (editore che aveva in catalogo anche opere di Haydn). La datazione di queste composizioni è perciò incerta, caso ricorrente per quanto riguarda la musica del ‘700, epoca in cui non esistevano i ‘diritti d’autore’ e spesso non veniva indicato l’anno di pubblicazione sul frontespizio.

richiedi maggiori informazioni


Cod.: TC.750601
Compositore: Federigo Fiorillo (1755-1823c.)
Esecutori: Ensemble À l’antica: Luigi Lupo, flauto · Rossella Croce, violino · Luca Ronconi, viola · Rebeca Ferri, violoncello · Luigi Lupo, direzione
Edizione: Settembre 2006