Clicca l'immagine per ingrandire
TC.752202

17.69 €

Giovanni Battista Viotti (1755-1824)
Sei Serenate per due violini Op. 23

All'interno del vasto panorama musicale del secondo settecento e primo ottocento si colloca la complessa figura del violinista e compositore vercellese Giovanbattista Viotti. Il Piemonte ed in particolare le provincie di Torino e Vercelli sono depositarie di una feconda tradizione violinistica che ha visto emergere insigni esponenti quali Pugnani e Sonis. Lo stesso Viotti fu allievo di Pugnani e tramite il proprio maestro ebbe modo di acquisire gli stilemi compositivi di Arcangelo Corelli improntati si di un trattamento più espressivo dei violino in luogo di un uso prettamente virtuosistico. Il settecento è indubbiamente il secolo in cui lo strumento procede nella sua trionfale ascesa sullo scenario musicale e gli artisti italiani dediti alla esecuzione violinistica così come i cantanti diventano in tutta Europa un autentico prodotto di esportazione. Resta pertanto facilmente comprensibile come Viotti alla giovane età di vent'anni già percorresse al seguito del maestro Gaetano Pugnani gli itinerari musicali più significativi. Fu attivo a Ginevra, Dresda e Berlino ed, in un secondo tempo, addirittura in Polonia ed in Russia dove si esibì in presenza di Caterina II.

richiedi maggiori informazioni


Cod.: TC.752202
Compositore: Giovanni Battista Viotti (1755-1824)
Esecutori: Marco Rogliano · Gianfranco Iannetta
Edizione: 2000