Clicca l'immagine per ingrandire
TC.790002

17.69 €

Michelangelo Sola, Domenico Puccini, Gaetano Marani, Girolamo Crescentini, Ferdinando Garulli
Arie favorite al tempo di Napoleone

La grande diffusione della chitarra nelle camere dell’aristocrazia non si fermò neppure dopo la rivoluzione francese. Lo strumento, acquisita la sesta corda a cavallo dei due secoli, mostratosi , versione “alla moda”, in foggia di neoclassica lira, continua ad allietare i convivi dei salotti. In questo senso, il periodo della dominazione napoleonica, come segnalato dallo studioso e chitarrista Mc Cormick nella prefazione editoriale alla sua antologia “Italian Songs”, evidenzia le componenti socioculturali che portarono la chitarra ad uno dei più fertili momenti della sua storia: ”With the beginnigs of European democratization following fhe French Revolution, The Age of Napoleon witnessed an explosion of popular interest in the guitar”. (1)Esplode una vera e propria moda della chitarra, con tanto di celebrati Maestri e accaniti sostenitori, come ci riferisce De Marescot a proposito della “querelle” fra le due opposte fazioni di “molinisti”e“carullisti” sfociata in una clamorosa rissa. L’episodio ci viene tramandato anche attraverso una gustosissima illustrazione dal titolo “La Guitarromanie” (2). Ancora: una polemica mai sopita fra il giovane Sor (che cercava riconoscimenti in Parigi) e Carulli (maturo e affermato Maestro), i cui punti salienti si trovano nel Methode pour la guitarre del chitarrista spagnolo (3). I repertori a stampa e manoscritti che occupano la prima metà dell’ottocento sono una ulteriore conferma di quanto la chitarra stesse vivendo in quel periodo un momento straordinario. La sua diffusione si emana dalle grandi capitali: Parigi, Vienna, Londra, grazie soprattutto ai maestri Italiani e Spagnoli ed agli Editori viennesi e parigini.

richiedi maggiori informazioni


Cod.: TC.790002
Compositore: Michelangelo Sola, Domenico Puccini, Gaetano Marani, Girolamo Crescentini, Ferdinando Garulli
Esecutori: Maurizia Barazzoni, soprano · Sandro Volta, chitarra
Edizione: 2006