Clicca l'immagine per ingrandire
TC.480101

17.69 €

Andrea Antico (1470/1480 – 1540 ca.)
Frottole Intabulate per sonare organi Libro Primo, Roma 1517

L’organista e clavicembalista Maria Luisa Baldassari ci guida alla scoperta della singolare figura di Andrea Antico da Montona, singolare figura di musicista e stampatore degli albori del Rinascimento. La sua grande abilità di incisore gli permise di competere nientemeno che con Ottaviano Petrucci – principe indiscusso degli stampatori musicali –, e la sua anima di ‘imprenditore culturale’ lo portò alla coraggiosa e pionieristica operazione di proporre l’intavolatura (la riduzione cioè di composizioni polifoniche vocali o strumentali) per la tastiera, invece che per il liuto come era in voga all’epoca. Per la realizzazione delle «Frottole Intabulate» (la frottola è il genere di canto popolare italiano più in uso a cavallo tra il Quattrocento e il Cinquecento), questa incisione si avvale di tutti gli strumenti attestati all’epoca di Antico: la spinetta, il clavicembalo, il clavicordo, il rarissimo e arcaico «clavisimbalum», e il magnifico organo Vincenzo Colombi del 1533 della Chiesa del SS. Corpo di Cristo in Valvasone (Udine).

richiedi maggiori informazioni


Cod.: TC.480101
Compositore: Andrea Antico (1470/1480 – 1540 ca.)
Esecutori: Maria Luisa Baldassari, organo, clavicordo, clavicembalo, clavisimbalum
Edizione: Luglio 2017
Testo Musicologico: Maria Luisa Baldassari
Nota: Strumenti Storici
Organo Vincenzo Colombi 1533