Clicca l'immagine per ingrandire
TC.580002

17.69 €

Enrico Radesca di Foggia (sec. XVI-1625), Giuseppino del Biado (sec. XVII), Andrea Falconieri (1585 ca.-1656), Anonimo (sec. XVII), Giovanni Felice Sances (1600-1679), Girolamo Frescobaldi (1583-1643), Tommaso Pace da Perugia (sec. XVII), Vincenzo Calestani (1589-p. 1617), Tarquinio Merula (1595 ca.-1665), Pellegrino Possenti (sec. XVII), Giorgio Mainerio (1535 ca.-1582), Claudio Monteverdi (1567-1643).
Sentirete una canzonetta
Affetti musicali tra Rinascimento e Barocco

Per praticità, potremmo immaginare una singolare passeggiata, in una via di una qualche città italiana all’inizio del sec. XVII, durante la quale il nostro sguardo e la nostra attenzione rimangono attratti da una serie di oggetti musicali provenienti da differenti ambienti che, ognuno peculiarmente, narreranno e rappresenteranno una possibile modalità di impasto tra uomo, musica, necessità di uno e funzione dell’altra. Il contenuto musicale del Cd presenta quindi uno spaccato della tipicità esteticomusicale e della variegata espressione rappresentativa in auge nel tardo Rinascimento e primo Barocco. L’idea della contrapposizione tra tesi ed antitesi diviene il propulsore della creatività che stupisce. Ciaccone, Passacaglie, Canzonette, Villanelle e danze di vario genere sono la sintesi di una dinamicità musicale e sociale accesa ed effervescente.Lo stile esecutivo dell’ensemble «In Tabernæ Musica» trova il suo principale spunto nello studio delle fonti iconografiche, dalle quali emerge un consumo artistico non esclusivamente destinato ad una classe colta, ma diretto anche, e soprattutto, al popolo: nelle strade, nelle case e nelle taverne si godeva della pratica musicale, spesso raffigurata in atteggiamenti gioiosi, sensuali e lascivi. Proprio in quei luoghi privi di etichetta la musica diveniva ‘forma d’arte’ e specchio della propria epoca, forse in modo più compiuto ed autentico che altrove.