Clicca l'immagine per ingrandire
TC.591390

25 €

Biagio Marini (1594-1663)
titolo italiano

Biagio Marini (1594, Brescia - 1663, Venezia) è oggi ricordato non solo come uno dei virtuosi del violino più famosi del suo tempo e innovatore della musica strumentale, ma anche come pregevole autore di opere vocali sia sacre che profane. Dai Concerti op. 7 traspare la maestria compositiva dell’autore. Impiegando forme tradizionali di musica profana del Rinascimento, come canto a ballo o romanesca, con l’utilizzo dei ritornelli e rafrain intercalati da diverse sistematizzazioni formali (n.1 e 5), Marini crea delle composizioni complesse e dinamiche, realizzando una splendida sintesi tra tutti gli elementi compositivi. Questi tratti stilistici propri dell’opera mariniana nacquero e si svilupparono attorno alla sua quotidianità musicale che lo vedeva attivo, oltre che come compositore, anche come strumentista e cantante. L’ensemble Costanzo Porta di Cremona, guidato da Antonio Greco e coadiuvato dal gruppo strumentale Cremona Antiqua, esegue per la prima volta questa raccolta di madrigali finora sconosciuta, i cui testi di famosi poeti dell’epoca attingono a piene mani ai temi e ai personaggi della poesia pastorale della prima metà del Seicento, magistralmente messi in musica dall’autore attraverso quegli artifici retorici (che presero appunto il nome di «madrigalismi»)che vengono estesi oltre che alle voci, anche agli strumenti che le accompagnano.

richiedi maggiori informazioni


Cod.: TC.591390
Compositore: Biagio Marini (1594-1663)
Esecutori: Costanzo Porta Ensemble
Cremona antiqua
Antonio Greco, direttore
Edizione: Febbraio 2019
Testo Musicologico: Ksenia Nogovitsyna
Nota: World Premiere recording · 2 cd Box Set
Testi: Biagio Marini (1594-1663)