Clicca l'immagine per ingrandire
TB.550702

10.07 €

Giovanni Gabrieli (1557-1612)
Canzoni et Sonate, 1615

Le Canzoni et Sonate per sonar con ogni sorte de instrumenti, con il basso per l’organo risalgono al 1615: a tre anni dalla sua morte si celebra Gabrieli con una delle rarissime edizioni interamente a lui dedicate. Sono 17 canzoni (una a 5, tre a 6 e a 7, sei a 8, due a 10 e a 12) e 4 sonate (a 14, 15, 22 parti e, l’ultima, a tre violini). Stupisce che in questa sede non venga riproposta anche l’altra canzone a 8 della raccolta precedente, dal momento che i due brani sono la base dello sviluppo notato in questa nuova silloge. C’è una intima relazione tra queste opere e i mottetti dello stesso anno: tutti celebrano, nel loro sfarzo, la gloria dello stato veneziano. Il contrasto tra i momenti più spiccatamente polifonici e quelli accordali delle prime canzoni si sviluppa qui in una contesa tra i momenti più ‘solistici’ a due con il basso e il ripieno delle 22 parti. Il contrasto fra tempi ternari e binari si aggancia all’esposizione multipla e ad uno sviluppo sempre più ampio, mentre i procedimenti dell’aumentazione, della diminuzione, dell’inversione e dell’alterazione ritmica e melodica trovano nuova forza nell’uso particolare di motivi basati sulla triade, che marcano sempre più le sue musiche in un senso tonale già moderno. Sotto questo punto di vista l’antico si fonde col nuovo: lo sdoppiamento dell’organico orchestrale in più cori se da una parte conferma l’attenzione alla tradizione, dall’altra incentiva quella ricerca così evidente nella Sonatta a tre violini, vero e proprio modello delle nuove composizioni strumentali del Seicento.

richiedi maggiori informazioni


Cod.: TB.550702
Compositore: Giovanni Gabrieli (1557-1612)
Esecutori: Consort Fontegara
René Clemencic, direttore
Edizione: Aprile 2014
Testo Musicologico: Franco Rossi
Nota: Tactus Serie Bianca
Registrazioni Storiche