Clicca l'immagine per ingrandire
TC.100004

17.69 €

AA.VV.
Canto Gregoriano - Ufficio Liturgico di San Nicola vescovo di Myra nella Cattedrale di Bari, sec. XIII

L'Ufficio di S. Nicola appartiene al genere liturgico musicale dell'historia, diffusosi nell'Europa occidentale intorno all'XI secolo. Attraverso una serie di antifone e responsori i cui testi erano ricavati dalle vitae più note, l’historia si proponeva come una libera rappresentazione agiografica destinata per lo più alla preghiera del Mattutino, articolata in tre momenti distinti detti "notturni". Stando alla testimonianza dell’Anonimus Haserensis, una cronaca dell'XI secolo riguardante la diocesi di Eichstatt, l'historia di S. Nicola sarebbe stata composta intorno al 960 da Reginold, il quale divenne vescovo di Eichstatt in seguito al grande favore incontrato dalle sue composizioni. Una lettura attenta della cronaca suggerisce una destinazione non monastica dell’Ufficio: pertanto, la serie dei brani per il Mattutino avrebbe rispettato la struttura del cosiddetto cursus romano o di cattedrale, formato da tre antifone e tre responsori per ciascuno dei tre notturni. Quella di S. Nicola è una delle historie più antiche, ricalcata sulla Vita latina scritta da Giovanni Diacono nell'880 circa. La presenza dell’Ufficio di S. Nicola in numerosissimi codici provenienti da ogni regione d’Europa mostra l'esistenza di una tradizione compatta: sia la successione delle antifone del Mattutino sia la comparazione delle melodie fanno emergere infatti una sostanziale omogeneità tra le fonti. Il manoscritto usato per la presente esecuzione è il Breviario 1 conservato a Bari presso la biblioteca della Basilica di San Nicola: si tratta di una fonte che ha mantenuto invariata l’esatta successione modale dei brani, ed è testimonianza di una tradizione musicale francese trapiantata presso la Basilica barese all’epoca di Carlo II d’Angiò.

richiedi maggiori informazioni


Cod.: TC.100004
Compositore: AA.VV.
Esecutori: CALIXTINUS ENSEMBLE DI MUSICA MEDIOEVALE - Dario D’Abbicco, Gianni de Gennaro, Angelo de Leonardis, Cosimo Giovine, Nicola Nesta, Alessandro Quarta, Francesco Regina (basso profondo)
Edizione: