Clicca l'immagine per ingrandire
TC.860301

17.69 €

Raffaele Calace (1863-1934)
Opera Completa per Mandolino e Chitarra

La lunga e feconda attività del napoletano Raffaele Calace si colloca, per i suoi estremi cronologici (1863-1934), in un periodo di grandi trasformazioni sia sociali che politiche, con una rilevante ricaduta anche sul piano culturale. Con la fine del governo dei Borbone, difatti, mentre entrano in crisi le più importanti sale teatrali partenopee, si assiste a un radicale rinnovamento culturale, che si concentra soprattutto sul progressivo incremento dell’interesse musicale per la produzione strumentale. Raffaele Calace, secondogenito del liutaio Antonio, compì gli studi musicali presso il Conservatorio di Napoli dove frequentò la classe di violino diplomandosi, però, in composizione sotto la guida di Paolo Serrao e Francesco Ancona. Dedicò la propria attività musicale soprattutto agli strumenti a pizzico, divenendone virtuoso e compositore. Calace – contrariamente a quanto si sarebbe indotti a credere dal gran numero di brani pubblicati per questa formazione – realizzò la versione per mandolino e chitarra unicamente delle opere qui presentate, che ancora adesso sono segnalate e disponibili per questo organico nell’attuale catalogo delle Edizioni Calace.

richiedi maggiori informazioni


Cod.: TC.860301
Compositore: Raffaele Calace (1863-1934)
Esecutori: Sergio Zigiotti, mandolino
Fabiano Merlante, chitarra
Edizione: Luglio 2014
Testo Musicologico: Francesca Seller, Fabiano Merlante, Sergio Zigiotti
Nota: Francesca Seller, Fabiano Merlante, Sergio Zigiotti
Testi: Raffaele Calace (1863-1934)