Clicca l'immagine per ingrandire
TC.600312

17.69 €

CAVALLI PIER FRANCESCO (1602-1676)
Missa pro Defunctis, Mottetti e Sonate

Cavalli rappresenta un momento di decisiva importanza nell’evoluzione del melodramma seicentesco. Se infatti da un lato si pone come diretto continuatore di Claudio Monteverdi, dall’altro in virtù di una continua sperimentazione e codificazione dei mezzi espressivi, s’impone come punto di riferimento obbligato per i compositori successivi. Nell’arte musicale di quell’epoca Cavalli emerge nello slancio melodico e nel realismo drammatico frammentato da folgoranti intuizioni melodiche. Nella musica sacra Cavalli s’inserisce autorevolmente nella luminosa e grandiosa tradizione veneziana (Gabrieli, Monteverdi, Grandi, ecc) ma, verso la fine della propria vita, si pone come innovatore rinunciando allo stile concertato con strumenti obbligati

richiedi maggiori informazioni


Cod.: TC.600312
Compositore: CAVALLI PIER FRANCESCO (1602-1676)
Esecutori: YETZABEL ARIAS FERNADEZ* soprano, FLORIN CEZAR OUATU **sopranista ROBERTO QUINTARELLI ** alto, MICHAEL PAUMGARTEN tenore, GIANLUCA BURATTO basso Coro “C.Monteverdi” di Crema Quoniam (consort di fagotti rinascimentali) - Paolo Tognon Academia Dià.Pason (consort di viole da gamba) - Cristiano Contadin Cantori Gregoriani direttore: Fulvio Rampi direttore: Bruno Gini alto Paolo Costa; tenori: Vincenzo Di Donato, Fabio Furnari; baritono; Marco Scavazza Schola Gregoriana Ergo Cantemus ** direttore: Nicola Bellinazzo organo: Roberto Loreggian
Edizione: Maggio 2004