Clicca l'immagine per ingrandire
TC.640202

17.69 €

Giovanni Maria Bononcini (1642-1678)
Cantate e Sonate da Camera

L’opera di Giovanni Maria Bononcini si colloca all’interno del grande lavoro di costruzione di un patrimonio culturale portata avanti dagli Estensi, in particolare da Francesco II, ed iniziata dopo il trasferimento della capitale da Ferrara a Modena avvenuto alla fine del ‘500. Se infatti la prima parte del secolo era stata quasi interamente dedicata al trasloco dei beni e delle sostanze della famiglia da una città all’altra, e alla ricostituzione per mezzo di diverse acquisizioni di un patrimonio degno di una capitale, con la salita al governo di Francesco I si avvia un’importante produzione artistica in loco che culminerà nella seconda metà del ‘600 nel mecenatismo di Francesco II. Quella che possiamo chiamare scuola modenese -a fianco e parimenti degna delle più celebrate scuole di Mantova e Bologna- riconosce in Marco Uccellini il capostipite e grande maestro di un’intera generazione di musicisti. Suo allievo diretto, continuatore dell’opera e prosecutore del discorso contrappuntistico, formale e strumentale è senz’altro Giovanni Maria BononciniIl lavoro che qui propone La Scatola dai Suoni si indirizza con decisione verso il repertorio più leggero -da intrattenimento- di Bononcini, soprattutto per quanto riguarda le scelte nell’ambito strumentale. Il desiderio di offrire una panoramica il più completa possibile della sua opera ci ha inoltre spinto ad affrontare anche le opere vocali, con quattro cantate per soprano e basso continuo ed un madrigale realizzato al cembalo.

richiedi maggiori informazioni


Cod.: TC.640202
Compositore: Giovanni Maria Bononcini (1642-1678)
Esecutori: Alida Oliva, soprano, flauti dolci; Fabio Bonvicini, flauti dolci; Riccardo Giusti, violoncello; Saverio Martinelli, cembalo; Stefano Rocco, tiorba e chitarra barocca
Edizione: Maggio 2009