Clicca l'immagine per ingrandire
TC.830801

17.69 €

Luigi Hugues (1836-1913), Ernesto Köhler (1849-1907)
Musiche per flauto e pianoforte

Quando si citano Hugues e Köhler, anche per i più esperti musicologi, sembrano due nomi appartenenti a scienziati d’oltre confine con accenti che incutono timore e mistero. Sono semplicemente due flautisti, concertisti, nonché compositori di quell’ottocento italiano, non certamente minore, ma eternamente sconosciuto. Sono considerati, con altri flautisti dell’epoca, i veri iniziatori di una professionalità nascente sul piano didattico esecutivo. Eseguivano musiche scritte da loro stessi, ma anche come dedicatari di prime assolute. Luigi Hugues di carattere mite, con una cultura variegata e completa con queste pagine per flauto e pianoforte si contraddistingue con uno stile chiaro e soave. I lunghi fraseggi mettono a dura prova il flautista evidenziando una liricità contaminata, sul piano musicale, dal melodramma. Non ci sono classiche parafrasi, di opere in voga, ma attraverso un’interpretazione ricercata il duo evidenzia contrasti netti dove la passionalità italiana è sempre presente senza mai annoiare l’ascoltatore. Ernesto Köhler, contriaramente a Luigi Hugues, è massone, come la maggior parte degli artisti dell’epoca, e crea un divario tra flautismo colto a quello bandistico-amatoriale. Con questa ideologia-risorgimentale lascia la massa ignorante, ma soprattutto disorientata. Lo stile di Ernesto Köhler si contrappone alla linearità melodica di Hugues per una maggiore arditezza tecnica. Anche la tonalità minore, del concerto, è invasa da un carattere forte con slanci appariscenti. In particolare la cadenza dell’adagio, il quale fa parte della raccolta di Studi di Virtuosità op. 75, contiene progressioni cromatiche, virtuosistiche, preconizzatori del secolo successivo.

richiedi maggiori informazioni


Cod.: TC.830801
Compositore: Luigi Hugues (1836-1913), Ernesto Köhler (1849-1907)
Esecutori: Francesco Falanga, flauto · Lorenzo Bavaj, pianoforte
Edizione: Settembre 2008