Clicca l'immagine per ingrandire
TC.862090

25 €

GIOVANNI TEBALDINI (1864-1952)
Opera Omnia per organo - Opere sacre per coro

Il rapporto tra Giovanni Tebaldini e l’organo è da indagare alla luce delle vicissitudini che, sia lo strumento, sia icompositori vissero tra la fine dell’Ottocento ed il Novecento. Il suo, in ogni caso, fu l’esito di un equilibrio conquistatotra la conoscenza organologica (pianoforte, violino, organo) ed eclettiche esperienze conoscitive (teoria, canto,composizione, polifonia vocale, canto gregoriano ed ambrosiano, paleografia musicale, organologia). Ma fu il delicatomomento storico della riforma ceciliana a coinvolgerlo: dall’intuizione di Franz Xaver Haberl, fondatore nel 1874 aRatisbona della Kirchenmusikschule, alla promulgazione, il 22 novembre 1903, del Motu proprio, Inter pastoralis officiisollicitudines ad opera di Pio X. Tebaldini fu un personaggio poliedrico, di grande talento, vasta cultura e alta levatura morale. Grazie alla multiforme e coerente attività - volta in particolare alla riscoperta della gloriosa identità musicaleitaliana, che fece apprezzare a livello europeo, per darle continuità e sviluppo - e alla competente e appassionata azioneteorico-pratica contro la decadenza della musica liturgica, rimane una delle figure più illuminate dell’arte e del saperemusicale.

richiedi maggiori informazioni


Cod.: TC.862090
Compositore: GIOVANNI TEBALDINI (1864-1952)
Esecutori: Giulio Mercati, organo · Coro Costanzo Porta · Antonio Greco, direttore
Edizione: Maggio 2012
Nota: 2 Cd