Clicca l'immagine per ingrandire
TC.872501

17.69 €

Zanella Amilcare (1873 -1949)
Trii per violino, violoncello e pianoforte

Reputato “émule de Busoni” da Georges Tardy ed elogiato, fra l’altro, da Fernando Liuzzi e da Alfredo Casella, Zanella emerse come interprete-virtuoso d’eccezione per la tecnica agguerrita, la gamma timbrica iridescente, la bellezza del suono, la cura capillare degli effetti orchestrali, la perfezione stilistica, e soprattutto per il leggendario “perlato”. Purtroppo, per quanto si sa, non si conservano sue registrazioni. Per quanto concerne sia il giudizio complessivo sulle sue qualità compositive, sia l’analisi particolareggiata dei tre settori basilari della sua vasta, copiosa, multiforme produzione - pianistica, cameristica, operistica -, il saggio del musicologo piacentino Francesco Bussi, “Amilcare Zanella, musicista piacentino, emulo di Busoni e paladino di Rossini”, Piacenza, Deputazione di Storia patria per le Province parmensi, 1971 (ristampa, 1973), resta a tutt’oggi l’imprescindibile punto di riferimento e l’unico meditato e imparziale studio critico in proposito. Ne traspare una personalità artistica colta, versatile, eclettica, sostenitrice della musica “sostanziale” e della libertà metrica. Se in Zanella difetta talora la rigorosa concentrazione, brillano in compenso lo slancio ritmico, il saldo impianto tecnico, la facilità d’invenzione, il colorito strumentale e l’estrosa costante dell’arguzia, della bizzarria, dell’umorismo. Eccelle la musica da camera, in cui sovrastano i due “Trii” qui registrati.

richiedi maggiori informazioni


Cod.: TC.872501
Compositore: Zanella Amilcare (1873 -1949)
Esecutori: Caterina Maria Carlini, Violino - Ornella Gattoni, Violoncello - RobertoGuglielmo, Pianoforte
Edizione: Luglio 2003