Clicca l'immagine per ingrandire
TC.672261

17.69 €

Antonio Vivaldi
Musica Sacra

Il linguaggio del Vivaldi sacro, secondo noi, è un parlare sentito, etereo, ma mai piatto, piuttosto, a volte, sottilmente ironico con dei momenti addirittura infiammati. E Vivaldi calpesta qualsiasi esigenza tecnica e pratica, vocale o strumentale che sia, ai fini del suo messaggio: pensiamo alle insidiose tirate di semicrome nella parte di soprano dell’Amen nell’RV 601, o all’accompagnamento strumentale del “Suscitans” sempre nel “Laudate pueri”. Il bello è che il progetto vivaldiano è sempre possibile da realizzare, ancorché difficile, e per questo Vivaldi resta un grande compositore di musica sacra, checché ne dica Tartini. D’altronde chi si permette di criticare la scrittura di Sibelius quando si accorge che deve studiare per troppe ore il terzo tempo del suo concerto per violino… Non dimentichiamo che la musica sacra di Vivaldi era destinata ad occasioni ben determinate e il compositore sapeva probabilmente di poter fare affidamento sulle sue predilette artiste della Pietà. Ecco perché tutte le sue introduzioni sono per voci femminili, soprano e contralto. Quest’ultimo ruolo però abbiamo voluto affidarlo, antistoricamente, al contraltista Roberto Balconi, proprio per la sua grande sensibilità nei confronti del testo e dell’importanza che riveste, anche se, come in questo caso, il “latinorum” in oggetto è decisamente poco elevato nell’ispirazione.

richiedi maggiori informazioni


Cod.: TC.672261
Compositore: Antonio Vivaldi
Esecutori: Laura Antonaz: Soprano, Roberto Balconi: Contralto - Maestro di concerto al violino: Vania Pedronetto; Flauto traversiere: Luigi Lupo, II violino: Rossella Croce; Viola: Maurizio Borzone, Violoncello: Daniele Bovo; Contrabbasso: Mauro Zavagno, Organo: Francesco Baroni
Edizione: 2005