Clicca l'immagine per ingrandire
TC.681903

17.69 €

Domenico Scarlatti (1685-1757)
Sonate per cembalo, 1742 (parte I)

Nella Biblioteca Nazionale Marciana di Venezia sono custoditi quindici preziosi volumi contenenti la maggior parte dell’opera per clavicembalo di Domenico Scarlatti, elegantemente rilegati in pelle con il doppio stemma regale di Spagna e Portogallo impresso in oro. Oggetto di questa registrazione è il primo di questi volumi, datato 1742, che riveste un interesse storico-stilistico del tutto particolare. Tra i quindici volumi è quello che reca la data più antica e il maggior numero di brani, in tutto sessantuno, oltre che una grafia ben distinta. Anche i vari tipi di composizione adottati si distinguono da quello unico e invariabile contenuto nei volumi successivi: il genere della Sonata, per il quale Scarlatti è maggiormente noto. Accanto alle Sonate trovano qui spazio incursioni su svariate forme musicali, tra cui alcune danze quali il Minuetto, la Gavotta e la Giga, tre Fughe, un Capriccio, un Tema con variazioni e diverse Sonate articolate in più tempi, alcune delle quali composte per uno strumento acuto solista e basso continuo; una varietà di forme in seguito abbandonata dall’autore, che proseguì, in modo solo apparentemente statico, componendo esclusivamente Sonate.

richiedi maggiori informazioni


Cod.: TC.681903
Compositore: Domenico Scarlatti (1685-1757)
Esecutori: Francesco Cera Clavicembalo, spinetta e organo
Edizione: 2000
Nota: Clavicembalo costruito da Barthélémy Formentelli, Verona 1987, copia di uno strumento di ...