Clicca l'immagine per ingrandire
TC.681904

17.69 €

Domenico Scarlatti (1685-1757)
Sonate per cembalo, 1742 (parte II)

Prosegue la registrazione integrale delle musiche contenute nel primo e più antico volume dei codici Scarlattiani conservati nella Biblioteca Marciana di Venezia (parte prima TC 681903). In base a diverse considerazioni stilistiche si ritiene che questo manoscritto raccolga brani dello Scarlatti più giovane, composti in un lungo arco di tempo non facilmente definibile, che potrebbe risalire in parte all’epoca precedente al trasferimento di Scarlatti nella penisola iberica, avvenuto intorno al 1720. In effetti è un divario impressionante quello che separa il relativo arcaismo di talune pagine, ad esempio le Variazioni in la minore K. 61, dalla notevole maturità del primo gruppo di quindici Sonate (parte delle quali incise nel Vol. 1). Questo divario ci testimonia il lungo periodo di maturazione che, come una metamorfosi da crisalide a farfalla, portò Scarlatti a divenire il compositore che al primo ascolto riconosciamo.

richiedi maggiori informazioni


Cod.: TC.681904
Compositore: Domenico Scarlatti (1685-1757)
Esecutori: FRANCESCO CERA clavicembalo, spinetta e organo
Edizione: 2002
Nota: Clavicembalo costruito da Barthélémy Formentelli, Verona 1987, copia di uno strumento di ...