Clicca l'immagine per ingrandire
TC.682901

17.69 €

Mauro D'Alay (1687ca.-1757)
Sonate a violino solo col basso

S e l’intera esperienza artistica di certi autori, concretizzatasi anche in soggiorni diversamente lunghi, o addirittura in alcuni casi, il definitivo trasferimento in una nuova Patria di figure come Locatelli e Tessarini ad Amsterdam, di Geminiani a Londra e Dublino, unitamente ai trascorsi di Veracini a Dresda e ai vari pellegrinaggi di Vivaldi per l’Europa, è la dimostrazione più evidente e una delle più autorevoli testimonianze dello splendore musicale italiano nel XVIII secolo, non diversamente anche l’esistenza artistica di Mauro D’Alay che con i sopracitati condivideva, oltre a una comune italianità, una analoga esperienza internazionale, possiamo considerarla un risultato di quella sintesi estetica di quell’archetipo di violinista compositore generato da un’intera civiltà musicale. È straordinario notare in un violinista rimasto nell’oblio per oltre 2 secoli, oltre all’impressionante conoscenza strumentale (pur rimanendo nell’ambito circoscritto delle sei Sonate dedicati al Duca di Richmond, qui pubblicate) che si manifesta con brillanti elaborazioni di stilemi peculiari della letteratura violinistica italiana.

richiedi maggiori informazioni


Cod.: TC.682901
Compositore: Mauro D'Alay (1687ca.-1757)
Esecutori: Ensemble Orfei Farnesiani · Maurizio Cadossi, violino barocco · Marco Frezzato, violoncello barocco · Francesco Saverio Pedrini, clavicembalo
Edizione: 1998