Clicca l'immagine per ingrandire
TC.690002

17.69 €

Nicolò Jommelli (1714-1774), Leonardo Leo (1694-1744), Giovanni Battista Pergolesi (1710-1736)
Musica sacra nella Napoli del ‘700

Nella Napoli del Settecento, pullulante di chiese e monasteri, ordini ecclesiastici e confraternite, innumerevoli erano i riti basati sul miracolismo, il culto dei santi e della Madonna o la Passione di Cristo, che permettevano di esplicare con immediatezza l’esperienza del sacro e il sentimento religioso popolare.

In tale contesto, ampio spazio trovarono testi come il Miserere e la Salve Regina, che furono musicati da quasi tutti i compositori locali, piegando i mezzi compositivi al servizio di un’espressione non contemplativa, ma sensibile della fede, sotto lo stimolo delle enfatiche immagini barocche.

Il Miserere, salmo L della vulgata e IV° dei sette salmi penitenziali, esprimendo la contrizione e il terrore dei peccatori pentiti di fronte alla giustizia divina, era cantato durante la Settimana Santa e gli uffici funebri.

La Salve Regina, la più famosa tra le quattro antifone mariane del Breviarium, che lasciava spazio alla speranza attraverso la materna mediazione della Madonna, era invece eseguita in chiusura dei vespri, dalla domenica della Trinità alla prima domenica di Avvento.

Per metterne in rilievo i delicati sentimenti si faceva ricorso al moderno stile concertato, associando spesso alla voce solista un gruppo d’archi e il b.

c.

o, più raramente, portando a due le voci e aggiungendo agli archi qualche strumento a fiato.

La struttura più adoperata era quella del cosiddetto mottetto “napoletano”, sorta di cantata da camera senza recitativi, che associava alle varie sezioni del testo altrettante arie da chiesa bipartite, contrastanti per indicazioni di tempo, agogica e tonalità, allo scopo di dare risalto al contenuto delle parole.

richiedi maggiori informazioni


Cod.: TC.690002
Compositore: Nicolò Jommelli (1714-1774), Leonardo Leo (1694-1744), Giovanni Battista Pergolesi (1710-1736)
Esecutori: Soprano: Dan Shen, Gruppo Vocale Cantemus, Ensemble Arione - Direzione: Luigi Marzola
Edizione: Maggio 2007