Clicca l'immagine per ingrandire
TC.531302

17.69 €

Luca Marenzio (1553-1599), Fabritio Caroso (1530-1615), Giacomo Gorzanis(1520-1578), Lorenzino del liuto (1552-1590), Orlando di Lasso (1532-1594), Vincenzo Galilei (1520-1591), Cesare Negri (1535-1605).
Luca Marenzio e il suo tempo: Madrigali, villanelle, danze e fantasie di fine ‘500

È il 1580 quando il giovane Luca Marenzio dà alle stampe la sua prima raccolta di composizioni: il Primo libro de’ madrigali a cinque voci rivelerà, nello smaliziato ambiente musicale romano di fine ‘500, una personalità capace di rendere con sopraffina maestria le istanze estetiche di un’epoca. Nato a Coccaglio in quel di Brescia attorno al 1553, Marenzio era arrivato a Roma ventenne alle dipendenze del cardinal Cristoforo Madruzzo, facendosi notare con alcuni madrigali inseriti in raccolte antologiche, oltre che come cantore. Grazie a queste sue prime opere pubblicate Marenzio si assicurò un posto preminente tra i compositori italiani, e la sua fama raggiunse ben presto altri paesi europei. In particolare in Inghilterra vennero stampate, di lì a pochi anni, varie edizioni antologiche comprendenti madrigali marenziani che ebbero un successo straordinario.