Clicca l'immagine per ingrandire
TC.532201

17.69 €

Valente Antonio (sec.XVI)
Intavolatura di cimbalo, Napoli, 1576

Nell’ultimo quarto del XVI secolo, contemporaneamente al fiorire dei grandi organisti della scuola veneziana (Andrea Gabrieli, Claudio Merulo ecc. ), compaiono a Napoli le prime importanti personalità di una nuova stagione della musica per tastiera, che ebbe luogo in questa città fino alla metà del Seicento (con tra gli altri Giovanni Maria Trabaci e Ascanio Maione). Poco dopo le Ricercate e Fantasie di Rocco Rodio del 1575, fu stampato a Napoli nel 1576 il libro intitolato Intavolatura de cimbalo, opera di Antonio Valente. Sul frontespizio leggiamo che l’autore era cieco e che deteneva il posto di organista della chiesa di Sant’Angelo a Nilo

richiedi maggiori informazioni


Cod.: TC.532201
Compositore: Valente Antonio (sec.XVI)
Esecutori: FRANCESCO CERA clavicembalo, spinetta e organo Clavicembalo di Roberto Livi, Pesaro 2001, copia di Alessandro Trasuntino 1531 (tracks 1, 3, 4, 11, 14) Spinetta di Roberto Livi, Pesaro 1999, copia da Domenico da Pesaro 1550 ca. (tracks 2, 5, 9, 10, 12, 13) Organo di Giovanni Piffaro 1513 nella Pieve dei SS. Egidio e Savino a Monte San Savino (Arezzo) (tracks 6, 7, 8, 15, 16)
Edizione: Maggio 2004