Clicca l'immagine per ingrandire
TC.571802

17.69 €

ROSSI SALOMONE “Hebreo” (1570ca.-1630)
Madrigaletti op. XIII

Sin dal 1300 la comunità ebraica di Mantova rappresenta un caso pressochè unico, almeno in ambito italiano: la mancanza di un’industria vera e propria ed il ruolo marginale in campo economico e finanziario svolto dalla città dei Gonzaga aveva fatto sì che gli ebrei fossero accolti con benevolenza, nonostante le forti pressioni esercitate dalla chiesa. In questo contesto non sorprende che, già dal 1300, la comunità ebraica rappresentasse una componente stabile ed influente non solo a livello politico, ma anche artistico: numerose infatti sono le personalità che in campo musicale resero questa comunità, più di ogni altra nell’Italia settentrionale, importante ed apprezzata per l’alto livello delle attività musicali. Tra le molte figure, spicca comunque, per la mole e la qualità delle opere, quella di Salomone Rossi, attivo presso la corte di Mantova, dal 1587 al 1628: in lui confluiscono la figura del compositore in grado di collaborare e competere con i ‘grandi’ del suo tempo, Monteverdi e Gastoldi, e di scrivere musica strumentale e vocale dedicata al suo patrono cristiano, che in cambio lo esonererà dal portare sull’abito la stella di David. Contemporaneamente si definisce in tutti i frontespizi delle sue opere a stampa ‘Hebreo’, come a voler confermare il suo legame con la sua comunità, la relativa troupe teatrale e l’ensemble strumentale.

richiedi maggiori informazioni


Cod.: TC.571802
Compositore: ROSSI SALOMONE “Hebreo” (1570ca.-1630)
Esecutori: Ensemble“L’AURA SOAVE ” historic instruments- director : Diego Cantalupi; Soprano: Antonella Tatulli e Diana Pelegatti ; Alto: Susanna Bortolamei; Tenors: Rolf Ehlers e Peter De Laurentis; Spinet: Leonardo Morini; Violoncello: Marco Frezzato; Theorbo : Diego Cantalupi.
Edizione: 2000
Nota: Strumenti: violoncello : Nicholas Bourlier, Mirencourt 1853; tiorba : copia di Stefano ...